I Ghirardi giorno dopo giorno / The Ghirardi day after day


La Riserva Naturale Regionale e Oasi WWF dei Ghirardi occupa seicento ettari di prati, boschi e torrenti
nell'alta Val Taro, sull'Appennino parmense.

È la casa di innumerevoli specie di animali, piante e funghi; ospita habitat rarissimi e un paesaggio incantevole.

E muta continuamente col passare delle stagioni.


The WWF for Nature Ghirardi Nature Reserve occupies 600 hectares of meadows, woods and streams

in the upper Taro Valley, on the Parma Appennine Mountains of Italy.

It's the home of countless animal, plants and fungi species; it houses very rare habitats and a charming landscape.

And it change continuously as seasons go.

giovedì 19 marzo 2009

Pomeriggio addormentato / Sleeping afternoon


Canal Guasto e Case Sottane

Sono stato tutto il pomeriggio all'Oasi con il responsabile sociale e ambiente di Ikea Parma per lo sviluppo a livello locale di della collaborazione nazionale tra WWF e Ikea. Alle 16 siamo arrivati a Case Ghirardi, dove abbiamo lasciato l'auto per incamminarci verso il balcone di roccia sopra il Canal Guasto. Era molto caldo, ed io sudavo sotto il maglione di pile, ma quando siamo sbucati dagli alberi per affacciarci sul Canale, folate di vento da nord mi hanno intirizzito.
Non c'erano canti, ne voli di rapaci.
Tornati indietro, abbiamo vagato tra le case di pietra dei Ghirardi, che come sempre destano molta ammirazione per la perizia degli antichi costruttori e dei moderni restauratori.
Poi siamo tornati indietro fino a Borgotaro e poi su, verso Porcigatone, per vedere il Centro Visite. Nelle aiuole intorno al fienile si aprivano gialli al sole i fori di gelsomino e narcisi, e dagli alberi arrivavano sporadici il canto del picchio muratore e il verso strozzato di un verdone.
Siamo andati via quando il sole era prossimo a calare dietro il M. Penna, parlando di programmi futuri...

I have been at the Reserve for all of the afternoon with the social and environment manager of Ikea Parma for the development of the local level of a national cooperation between WWF and Ikea.
At 16 we got to Case Ghirardi, where we left the car to walk towards the natural look-out above the Canal Guasto creek. It was very hot, and I was sweating under the fleece sweater, but when emerged from the wood on the rocks overlooking the valley, gusts of north wind chilled me.
There were no bird-songs, nor flights of birds of prey.
Coming back, we wandered among the stone houses of Case Ghirardi, and as always there was lot of admiration for the skill of the ancient builders and modern restorers.
Then we returned back to Borgotaro and after that towards Porcigatone for a short visit to the Visitors' Centre. In the flower beds around the barn the yellow flowers of winter jasmine and daffodils have opened their buds; from the trees came the sporadic songs of the nuthatch and the choked call of a greenfinch.
We went away when the sun was next to fall behind the M. Penna,
talking about plans for the future...



Case Ghirardi

Nessun commento:

Posta un commento