I Ghirardi giorno dopo giorno / The Ghirardi day after day


L'Oasi WWF dei Ghirardi occupa seicento ettari di prati, boschi e torrenti
 nell'alta Val Taro, sull'Appennino parmense.

È la casa di innumerevoli specie di animali, piante e funghi; ospita habitat rarissimi e un paesaggio incantevole.

E muta continuamente col passare delle stagioni.


The WWF for Nature Ghirardi Nature Reserve occupies 600 hectares of meadows, woods and streams 

in the upper Taro Valley, on the Parma Appennine Mountains of Italy.

It's the home of countless animal, plants and fungi species; it houses very rare habitats and a charming landscape.

And it change continuously as seasons go.

lunedì 13 ottobre 2014

Visita guidata ai colori dell'Autunno 26 Ottobre

A cavallo tra ottobre e novembre i boschi appenninici si colorano di una tavolozza policroma, partendo dalla vetta delle montagne con il rosso dei faggi per proseguire via via a quote sempre più basse, attraverso l'arancio dei castagni, il mattone delle querce fino al giallo limone dei pioppi neri nel fondovalle. In mezzo, mille colori rivelano la biodiversità solitamente nascosta di decine e decine di alberi e arbusti, con il porpora cupo dei sanguinelli, il vermiglio degli aceri ricci, il cadmio dei tigli selvatici, il rosa degli opali, l'avana delle nespole di macchia...
Nel cuore della Riserva Regionale dei Ghirardi, dove un microclima inconsueto permette il giustapporsi di specie di quote ed esigenze ecologiche differenti, dove il faggio si mescola all'erica arborea, la lantana al farinaccio e la sorba domestica al frassino montano, i colori sono ancora più vari e più intensi.

Nell'ultima domenica di ottobre il WWF Parma vi porta alla scoperta dei colori dell'autunno e della biodiversità arborea e arbustiva: visita guidata con guida GAE WWF alla scoperta delle specie di alberi e arbusti dell'area protetta, delle loro esigenze ecologiche, del loro valore ornamentale e dei loro utilizzi nella storia umana.


Domenica 26/10/2014 • i colori dell’autunno Escursione guidata
Centro Visite WWF località Pradelle di Porcigatone (Borgotaro) ore 9:30-rientro:12:30
Visita guidata con guida GAE-WWF. Partecipazione gratuita.
Informazioni al 349-7736093 oasighirardi@wwf.it


foglie di acero riccio


faggi e aceri opali emergono dal bosco di carpini neri nella valletta del Canal Guasto

le ultime foglie colorate persistono sulle querce intorno al prato di San Giovanni







Escursione fotografica assistita al "foliage" Sabato 25 Ottobre

Tra settembre e novembre, le montagne della costa orientale degli USA e del Canada si affollano di fotografi pronti a catturare con i loro sensori un evento tanto spettacolare quanto effimero, tanto da dover essere "inseguito" prestando attenzione a bollettini televisivi e siti internet: il "foliage", la colorazione delle chiome degli alberi e arbusti a foglia caduca. È un tripudio di rossi, arancioni, viola e gialli, che per qualche settimana appare anche da questa parte dell'Atlantico, specie nelle zone dove lo sfruttamento forestale non è stato così intenso da depauperare la biodiversità di alberi e arbusti lasciando in piedi monocolture arboree. 
La Riserva dei Ghirardi, con le sue 5 specie di quercia, 4 di acero, 4 di pioppo, i suoi carpini, frassini, olmi, viburni, e altre decine di specie, è la palestra ideale per imparare a fotografare i colori autunnali, dai vasti panorami di boschi variamente sfumati ai dettagli delle foglie sui rami o cadute sul muschio o nei ruscelli.

Sabato 25/10/2014 • il “foliage” Escursione fotografica
Centro Visite WWF località Pradelle di Porcigatone (Borgotaro) ore 9:30-rientro: 12:30
Ripresa dei colori del bosco autunnale: dal paesaggio ai dettagli delle foglie.
15 euro a testa (10 per i soci WWF in regola)
Prenotazione obbligatoria al numero 349-7736093 oasighirardi@wwf.it. Max 10 partecipanti. 
Info al numero 349-7736093 oasighirardi@wwf.it

Le querce di Cà Segalè

Foglie di pero selvatico

Bacche di Iris foetidissima

I colori dell'autunno

domenica 12 ottobre 2014

Escursione fotografica assistita alla ripresa dei daini in amore. Sabato 18 ottobre.

Nei mesi autunnali i daini dell'alta Valle del Taro convergono sul territorio della Riserva Naturale dei Ghirardi per la stagione riproduttiva. I maschi si affrontano "ruttando" in arene dette leck, dove la sfida sonora sfocia non di rado nello scontro fisico, e i grandi palchi palmati cozzano rumorosamente, risuonando tra le colline.

Sabato 18/10/2014 Caccia fotografica
Escursione fotografica assistita dedicata alla ripresa delle arene di combattimento dei daini, e delle altre specie che frequentano l'area (caprioli, cinghiali, lepri)
Sbarra di accesso alla Riserva - Località Costa dei Rossi di Bertorella (Albareto) ore 6:30 - rientro: 11:00
20 euro a testa (15 per i soci WWF in regola)

Prenotazione obbligatoria al numero 349-7736093 (Guido Sardella). 

Max 5 partecipanti. Obbligatorio abbigliamento mimetico, meglio se ghillie o poncho o rete fogliata. Consigliato obiettivo da 400mm in su, mimetizzato. Treppiede o monopiede nero o mimetizzato, non ammessi quelli color alluminio o comunque chiari.

Di seguito alcune immagini di Domenica 12 Ottobre. Tutte le foto di Guido Sardella



Alla luce della luna, prima dell'alba, i maschi dominanti iniziano ad accoppiarsi, sotto lo sguardo dei giovani maschi 

Con il levarsi del sole, l'umidità delle piogge dei giorni precedenti si condensa in una fitta nebbia, nella quale, come fantasmi, i maschi di daini continuano i loro bramiti

Rapidamente una famiglia di cinghiali attraversa il prato

Col passare dei minuti la luce aumenta, ma i daini, al sicuro nella nebbia, proseguono nelle loro esibizioni...

...sotto lo sguardo attento delle femmine

Verso le 9:00 la nebbia si dirada
È tempo di radunare le femmine e ritirarsi nel bosco, il sole ormai è alto nel cielo

I corteggiamenti riprenderanno domani.

domenica 5 ottobre 2014

Cerchiamo VOLONTARI!

Presso il Centro Visitatori della Riserva dei Ghirardi il WWF Parma è impegnato nella creazione del giardino delle farfalle, di capanni per la fotografia naturalistica, di stagni didattici, hibernacula per rettili e anfibi, nidi artificiali per uccelli, pipistrelli, ricci, api solitarie, bombi, cervi volanti, orto botanico della flora appenninica, nella manutenzione del percorso natura, del frutteto di vecchie varietà fruttifere e nella risistemazione della vecchia foresteria.
Chiunque avesse voglia di impegnarsi anche poche ore alla settimana o al mese, con competenze di giardinaggio o piccola falegnameria o anche senza ma con voglia di imparare e dare una mano, è pregato di contattare il coordinatore della riserva al numero 349-7736093 o alla mail oasighirardi@wwf.it.
Ogni sabato (salvo impegni particolari o escursioni) ci troviamo dalle 9:00 alle 13:00 o proseguendo nel pomeriggio. Per i volontari c'è la possibilità di associarsi al WWF Italia a 18 euro invece di 30.
Per i fotografi naturalisti che volessero collaborare alla realizzazione dei capanni, utilizzo gratuito degli stessi per l'intero anno 2015.

Le arene di combattimento dei daini (escursione)

Alle 10:30, dopo un lungo cammino nell'erba rorida di rugiada, la nebbia si solleva e nei prati della collina di fronte appaiono i daini, oltre 30, con un grosso palancone che rutta e corre verso i maschi sfidanti, cercando di tenerli lontano dalle femmine.


domenica 28 settembre 2014

Una splendida giornata estiva (come non se ne sono avute quando estate era davvero) hanno vissuto i partecipanti all'escursione nella Riserva Naturale dei Ghirardi. Attraverso calanchi, boschi, torrente e prati, si sono potute osservare le ultime fioriture dell'anno (genziana ciliata, centaurea, linaria), qualche sparuto fungo, le impronte di daini, cinghiali e caprioli, valle in maturazione sui rami di quercia, le differenti ghiande di roverelle e cerri, le bacche dei biancospini, dei prugnoli, delle rose canine e delle nespole.

Prossima escursione domenica 5 ottobre in cerca dei daini.


venerdì 26 settembre 2014

Escursione Riserva Ghirardi 5/10/14: Le arene di combattimento dei Daini

Domenica 05/10/2014 • le arene di combattimento dei daini

Ogni autunno i daini dell'alta Val Taro, tra Borgotaro e Compiano, si riunisco entro i confini della Riserva Naturale dei Ghirardi per il culmine della loro stagione degli amori. I grandi maschi dagli enormi palchi a pala, nelle prime ore di luce si incontrano in radure denominate leck, attorniati da femmine e giovani ansiosi di partecipare allo spettacolo. Dopo un lungo bramire, due a due si scontrano, e l'eco dei palchi che cozzano risuona tra i boschi. Giorno dopo giorno, i duelli proclamano nuovi vincitori, finche non ne rimarrà solo uno, col diritto di accoppiarsi con tutte le femmine.

Sbarra di accesso alla Riserva - Località Costa dei Rossi di Bertorella (Albareto)
ore 8:00-rientro: 12:00 Escursione gratuita con guida GAE-WWF







I daini della Riserva dei Ghirardi. Foto di Guido Sardella