I Ghirardi giorno dopo giorno / The Ghirardi day after day


La Riserva Naturale Regionale e Oasi WWF dei Ghirardi occupa seicento ettari di prati, boschi e torrenti
nell'alta Val Taro, sull'Appennino parmense.

È la casa di innumerevoli specie di animali, piante e funghi; ospita habitat rarissimi e un paesaggio incantevole.

E muta continuamente col passare delle stagioni.


The WWF for Nature Ghirardi Nature Reserve occupies 600 hectares of meadows, woods and streams

in the upper Taro Valley, on the Parma Appennine Mountains of Italy.

It's the home of countless animal, plants and fungi species; it houses very rare habitats and a charming landscape.

And it change continuously as seasons go.

martedì 18 agosto 2015

Prossimi appuntamenti: venerdì 21/8 e domenica 30/8

Notte d’estate: escursione serale nella Riserva dei Ghirardi 

Venerdì 21 Agosto alle 20.30

Metti una sera di piena estate, una sera di luna crescente, quando il cielo risuona del canto degli uccelli notturni e, intorno, si scorgono le ombre furtive e i rumori degli animali del bosco...
E’ la serata ideale da trascorrere nella Riserva dei Ghirardi, con una facile escursione per adulti e bambini, durante la quale riconoscere le silhouette furtive di caprioli e daini al pascolo nei prati e, con un po' di fortuna, sorprendere la corsa della volpe e udire distintamente i richiami di civette e allocchi.
Escursione gratuita con guida GAE-WWF.  Ritrovo ore 20.30 alla sbarra di ingresso della Riserva dei Ghirardi, località Costa dei Rossi (Bertorella di Albareto, PR).  Rientro ore 23.00 circa. 
Necessari scarponcini da trekking e maglione/giacca a vento: le sere in montagna possono essere inaspettatamente fredde; consigliato il binocolo per l'osservazione degli ungulati al tramonto.
Partecipazione gratuita.
Non occorre prenotazione. Info al numero 349-7736093.





L’Averla e il Parmigiano 

Domenica 30 Agosto 2015 
Una giornata alla scoperta della biodiversità e del paesaggio agrario dell’Appennino settentrionale

L’Averla piccola (Lanius collurio) è un piccolo uccello molto peculiare per l’abitudine di fare dispense con le sue prede, infilzandole sulle spine di biancospini e prugnoli. Un tempo molto comune, oggi è diventata molto rara in tutta Europa, ed è una specie protetta dalle direttive comunitarie. Nelle valli dell’Appennino parmense è ancora abbondante, grazie alla ricchezza di coleotteri, ortotteri e farfalle nei prati da fieno e nei pascoli mantenuti per l’alimentazione delle vacche che forniscono il latte per la produzione del Parmigiano Reggiano. 

Scopriamo come l’agricoltura sostenibile crea alimenti di elevata qualità per l’Uomo, ambienti ricchissimi di Biodiversità e paesaggi dove Natura e Cultura si intrecciano, il 30 Agosto 2015 presso il Centro Visite della Riserva Naturale dei Ghirardi.

Programma
Ore 10:00 Dimostrazione di mungitura manuale delle capre
Ore 11:00 Laboratorio di panificazione per bambini
Ore 12:00 Dimostrazione di preparazione del formaggio
Ore 13:00 Pausa per pic-nic
ore 14:30 Escursione guidata alla scoperta della biodiversità dei prati e dei pascoli del Parmigiano Reggiano (durata 3h circa)

Le attività sono gratuite. Escursione con guida GAE Emilia Romagna - WWF. Necessarie calzature da escursionismo e scorta d’acqua.

Informazioni al numero 349 773 6093 e-mail: oasighirardi@wwf.it sito web: www.oasighirardi.org




Nessun commento:

Posta un commento