I Ghirardi giorno dopo giorno / The Ghirardi day after day


La Riserva Naturale Regionale e Oasi WWF dei Ghirardi occupa seicento ettari di prati, boschi e torrenti
nell'alta Val Taro, sull'Appennino parmense.

È la casa di innumerevoli specie di animali, piante e funghi; ospita habitat rarissimi e un paesaggio incantevole.

E muta continuamente col passare delle stagioni.


The WWF for Nature Ghirardi Nature Reserve occupies 600 hectares of meadows, woods and streams

in the upper Taro Valley, on the Parma Appennine Mountains of Italy.

It's the home of countless animal, plants and fungi species; it houses very rare habitats and a charming landscape.

And it change continuously as seasons go.

lunedì 14 luglio 2014

Una giornata speciale alla Riserva dei Ghirardi: laboratorio ed escursione notturna

Nonostante le previsioni del tempo fossero infauste, sabato 12 luglio è stata una bella giornata non troppo fredda e con il cielo azzurro percorso da grandi nuvoloni bianchi.
Il laboratorio per bambini e genitori all'Oasi WWF e Riserva Naturale dei Ghirardi, al pomeriggio, ha visto 9 genitori e 14 bambini, provenienti da Parma, S. Polo, Borgotaro, Albareto e Pontremoli, indaffarati a costruire mini-giardini portatili, ispirati ai giardini zen dei templi giapponesi, con muschio, pietre e sassolini, reperiti durante la passeggiata nel bosco di castagni vicino al Centro Visite.










Alla sera invece escursione guidata nella luce del tramonto alla ricerca del misterioso succiacapre, un uccello notturno cacciatore di zanzare e falene, oggi purtroppo sempre più raro e specie di importanza comunitaria tutelata su tutto il continente. L'agile volatile non si è nascosto, ed è volato intorno ai partecipanti per qualche minuto, emettendo il suo suggestivo e meccanico trillo. Non sono mancati gli avvistamenti di caprioli, daini, un bellissimo tasso, una volpe, un paio di cervi volanti minori e, una volta calata la notte, centinaia di lucciole tra le querce e i carpini del bosco.

Il prossimo laboratorio è sabato 9 agosto, alle 15:30 al Centro Visite di Case Pradelle di Porcigatone, dedicato alla "cattura" delle impronte delle cortecce degli alberi; alla sera si replica l'escursione notturna, dedicata agli ungulati: caprioli, daini e cinghiali, con partenza dalla sbarra di ingresso dell'Oasi sulla Costa dei Rossi (Bertorella di Albareto) con ritrovo alle ore 20:00.



Nessun commento:

Posta un commento