I Ghirardi giorno dopo giorno / The Ghirardi day after day


La Riserva Naturale Regionale e Oasi WWF dei Ghirardi occupa seicento ettari di prati, boschi e torrenti
nell'alta Val Taro, sull'Appennino parmense.

È la casa di innumerevoli specie di animali, piante e funghi; ospita habitat rarissimi e un paesaggio incantevole.

E muta continuamente col passare delle stagioni.


The WWF for Nature Ghirardi Nature Reserve occupies 600 hectares of meadows, woods and streams

in the upper Taro Valley, on the Parma Appennine Mountains of Italy.

It's the home of countless animal, plants and fungi species; it houses very rare habitats and a charming landscape.

And it change continuously as seasons go.

martedì 16 maggio 2017

Domenica 21 Maggio Giornata delle Oasi WWF

Giornata delle OASI WWF ai Ghirardi!

In tutta Italia nelle 130 oasi del WWF si festeggiano la natura e la biodiversità

Un omaggio alla natura e alla biodiversità: è questo l'obiettivo delle Festa nazionale delle Oasi WWF che coinvolge 130 oasi dal nord al sud Italia, dalle coste alle aree alpine e appenniniche. Visite guidate, mostre, laboratori per avvicinare il nostro patrimonio naturale unico a visitatori e turisti.

Anche la Riserva dei Ghirardi, che per una parte del proprio territorio è nata e tuttora è parte del sistema nazionale delle Oasi WWF, aderisce con un programma speciale realizzato con la collaborazione dell'Associazione IoNonHoPauraDelLupo.

Proprio alla salvaguardia del lupo è dedicata la giornata delle Oasi 2017. Il lupo è una specie simbolo dell’efficacia dell’azione di conservazione che svolge il WWF da oltre cinquanta anni in italia. Con l’Operazione San Francesco, negli anni ’70 il lupo è stato salvato dall’estinzione ottenendo la sua tutela, l’istituzione di aree protette e la compensazione dei danni agli allevatori che subissero perdite di capi da parte del lupo o di altri predatori, selvatici o domestici. Oggi il lupo appenninico ha riconquistato i boschi di tutta Italia e ne ha superato i confini raggiungendo la Spagna, la Germania e l’Olanda, ma ci sono luoghi sulle Alpi e sugli Appennini dove la popolazione non riesce ad apprezzare il ritorno del lupo e ad adattarsi ed attrezzarsi per la convivenza con esso. Il WWf sta predisponendo un Progetto Lupo perché gli sforzi di conservazione di questa specie non siano vanificati da pochi ma influenti personaggi interessati a trasformare il principale agente di riequilibrio ecologico della montagna in un trofeo polveroso appeso sopra il camino.

SE VUOI AIUTARE IL WWF A PROTEGGERE IL LUPO, dona tramite SMS al numero 45524 (dall’8 al 22 maggio)

PROGRAMMA

ore 9.30 Appuntamento al Centro Viste della Riserva in loc. Taglio di Porcigatone (Borgotaro PR)

ore 10.00  *Escursione con guida GAE WWF Sulle tracce del Lupo: un percorso alla scoperta della biologia e delle abitudini del lupo, dei falsi miti da sfatare e di tutto quello che di vero si deve sapere su una specie che suscita tanto interesse ma anche tanta ingiustificata paura.
* L'escursione vale come incontro di aggiornamento per docenti attestato dal WWF Italia e riconosciuto dal MUIR.
Possibilità di pranzo al sacco al Centro Visite.

ore 15.00 Presentazione delle ricerche sul lupo nella Riserva e nei dintorni, con proiezione delle emozionanti immagini "rubate" dalle foto trappole – a cura dell'Associazione IO NON HO PAURA DEL LUPO

ore 17.30 circa appostamento per l'osservazione degli ungulati: se c'è lui, il lupo, per forza ci devono essere anche loro… Caprioli, daini, cinghiali non solo lasciano le tracce evidenti del loro passaggio ma, nelle ore serali, sono anche facili da avvistare. Bastano pochi e semplici accorgimenti!

Per info: 349 7736093 oasighirardi@wwf.it

Partecipazione libera e gratuita a tutte le attività!


Nessun commento:

Posta un commento